Anca

Revisione e cambio dell’artroplastica dell’anca

Revisione dopo artroplastica dell’anca

Nel caso di scollamento o altre complicazioni dopo l’artroplastica dell’anca una revisione può essere indispensabile. L’anca è dolorosa e la funzione insufficiente.

L’operazione comprende l’asportazione degli impianti e la loro sostituzione con un’altra protesi. Questo scambio è più invasivo rispetto al primo intervento.

Il rischio di infetto è aumentato e la fissazione della nuova protesi può essere più problematica a causa della perdita di osso secondaria.

Non ereditiamo la terra dai nostri avi, ce la facciamo prestare dai nostri figli (Antoine de Saint-Exupéry)